Chiunque abbia valutato l’idea di un viaggio in Thailandia ha sicuramente valutato anche Phuket tra le tappe del suo itinerario e sono anche sicuro che la maggior parte dei lettori di questo sito sia stata effettivamente lì. Nessuna sorpresa: Phuket è stata la destinazione principale e più popolare della Thailandia per decenni. Le grandi spiagge, la famosa ospitalità tailandese, i prezzi abbordabili e le abbondanti opzioni di intrattenimento l’hanna meritatamente resa il punto di forza del già gigantesco settore del turismo thailandese.

L’isola di Phu Quoc nel sud del Vietnam è un po’ meno famosa, ma la situazione sta cambiando rapidamente. Con i voli charter che atterrano ogni giorno nel suo nuovo aeroporto internazionale, sempre più turisti stranieri scelgono questa emergente isola tropicale come destinazione per la parte mare e relax del loro viaggio nel sud est asiatico.

La cosa curiosa è che entrambe le isole non sono solo le più grandi nei rispettivi paesi, ma hanno anche dimensioni quasi identiche: circa 570 km quadrati ciascuna! Si potrebbe ancora obiettare che sono troppo diverse per essere comparate, ma basta trascorrere un po’ di tempo in entrambe le isole per capire che un paragone è possibile e può tornarti utile se stai decidendo quale delle due scegliere per il tuo prossimo viaggio! Ecco quindi l’articolo che fa per te e che ti aiuterà a prendere la giusta decisione.

Arrivare a Phuket e Phu Quoc

L’aeroporto internazionale di Phuket è secondo solo a Bangkok in termini di numero di passeggeri per la Thailandia. Situato nel nord dell’isola, accoglie numerosi voli sia nazionali chda tutto il mondo ogni giorno. La procedura di arrivo e sbarco è veloce, l’ingresso senza bisogno di visto per la maggior parte delle nazioni facilita il tutto. All’aeroporto di Phuket, puoi facilmente ottenere una SIM card per il tuo smartphone e le opzioni di trasporto ovunque nell’isola sono molte, incluso frequenti corse di autobus pubblici. Grazie al ponte che collega l’isola di Phuket alla terraferma anche chi decide di viaggiare via terra in autobus troverà la sua soluzione adatta.

Il nuovo aeroporto di Phu Quoc nella parte centrale dell’isola è grande quasi come quello di Phuket. Tuttavia, il traffico aereo per ora è molto più scarso. I voli di linea arrivano principalmente da Ho Chi Minh City e Hanoi; tuttavia, ci sono molti voli charter dall’Europa e altrove in Asia che arrivano ogni giorno durante la stagione turistica (da novembre a marzo). Phu Quoc gode di un regime di visti diverso dal resto del Vietnam, tale agevolazione è utilizzabile da chi decide di passare la sua vacanza esclusivamente sull’isola. Per andare dall’aeroporto al tuo resort sei praticamente limitato ai taxi che sono forse un po’ troppo cari. Tuttavia, proprio come a Phuket, noleggiare uno scooter è l’ideale per girare l’isola. Non ci sono collegamenti via terra con Phu Quoc, ma c’è un collegamento via traghetto tra l’isola e la terraferma che richiede da 1,5 a 2,5 ore a seconda della barca.

Tutto sommato, il vantaggio sull’accessibilità va a Phuket, e non è sorprendente, data la sua popolarità. Ma questo non vuol dire che Phu Quoc sia difficile da raggiungere.

Infrastrutture e sviluppo

Questa è la più grande differenza tra le due isole… per ora…

Iniziamo con il paragone della popolazione. Phuket, sulla base dei dati del 2015, conta oltre 380.000 residenti. Aggiungici oltre 100.000 espatriati e decine di migliaia di turisti in ogni momento e facilmente si arriva a un milione di persone. Sono davvero tante per una piccola isola! Con questi numeri ne è derivato uno sviluppo infrastrutturale importante. La strada che costeggia la costa occidentale dell’isola è un lungo paesaggio urbano o suburbano con un ingorghi stradali conseguenti, tutto ciò che era ancora vuoto solo pochi anni fa si sta rapidamente riempiendo. Il settore immobiliare è in piena espansione. Anche la costa orientale meno turistica dell’isola è ora animata da alberghi e resort. Fondamentalmente, quasi ogni appezzamento di terra a Phuket è stato sviluppato oppure è al momento in fase di sviluppo. Quasi è un parametro importante su cui parlerò più avanti in merito alle spiagge.

Phu Quoc ha poco più di 100.000 persone residenti e sia gli stranieri espatriati che i turisti sono molto di meno. Sfortunatamente (o fortunatamente, a seconda dei punto di vista), i progetti di sviluppo sono hanno fatto presa sull’isola. Questo ha portato a strade migliori in tutta l’isola ma anche a numerosi siti di costruzione di mega resort sparsi per Phu Quoc. Molti sono stati completati, alcuni sembrano essere in uno stato di ibernazione, per varie ragioni economiche. Con i livelli di corruzione in Vietnam a un livello più alto rispetto alla Thailandia, molti speculatori sono entrati in possesso delle migliori location sul lungomare intorno di Phu Quoc.

Nonostante questo per qualche altro anno, Phu Quoc è ben lontana da Phuket in termini di sovrasviluppo. In mezzo a resort di lusso, ci sono molti villaggi di pescatori che vivono ancora come hanno fatto per decenni. L’interno dell’isola è ancora sede di coltivazioni del famoso pepe di Phu Quoc e conta ancora la presenza di una giungla secolare. Mentre le strade principali di Phuket sono incredibilmente congestionate, guidare a Phu Quoc è quasi un gioco da ragazzi con alcune delle nuove strade non hanno quasi nessun traffico automobilistico.

Quindi qui il punto va a favore di Phu Quoc: visitala prima che diventi la ​​nuova Phuket a cui sembra aspirare a diventare.

Spiagge di Phuket e spiagge di Phu Quoc

Ammettiamolo, senza le spiagge, non ci sarebbero Phuket o Phu Quoc come le conosciamo. Non ci sarebbero folle di turisti su entrambe le isole se non fosse per il loro principale richiamo del mare e delle lunghe spiagge. Possiamo quindi confrontarle?

Le spiagge di Phuket sono davvero rinomate in tutto il mondo, sia in termini di bellezza che di pulizia. Ma sono anche molto diverse tra loro. Per qualche ragione, la spiaggia più famosa di Phuket è Patong. Questo scombussola un po’ le carte in tavola in quanto è una delle peggiori spiagge dell’isola. Ha un sacco di punti rocciosi, è estremamente affollata, l’acqua è poco profonda ed è proprio nella città di Patong che rappresenta una delle zone più cementificate di Phuket.  Quelli con un po’ di senso dell’orientamento e dell’avventura sceglieranno altre spiagge, come Kata, Karon, Kamala, Bang Tao o Surin. Tutte belle scelte, specialmente Surin, che è una delle più belle a Phuket. Ha una ampiezza notevole, belle onde e acqua abbastanza pulita per un po’ di snorkeling. Un altro posto popolare ma bello è la spiaggia di Yanui, con un’isola disabitata circondata da una bella barriera corallina a una distanza balneabile.

Coloro che conoscono bene l’isola cercheranno spiagge molto meno affollate più a nord, verso l’aeroporto, come Naithon e Sirinat, che si trova nel parco nazionale. Uno dei posti migliori della zona, tuttavia, è la cosiddetta Banana Beach, accessibile tramite un breve percorso attraverso la giungla. È una spiaggia piccola ma assolutamente stupenda, quella che ti farà davvero capire perché hai scelto a Phuket.

Ora arriviamo a Phu Quoc. L’isola ha il suo valore anche in termini di spiagge; alcune immacolate, altre, purtroppo, vedono la presenza di molti rifiuti plastici. A causa del terreno più piatto rispetto a Phuket, non troverai spiagge protette alle estremità da rocce a Phu Quoc. Ma questo non vuol dire che non siano belle, in genere al posto delle rocce sono spesso fiancheggiate da palme da cocco e ci sono molte spiagge di sabbia bianca così preferite da molti turisti.

Long Beach a Phu Quoc è probabilmente la più popolare. Qui troverai la maggior parte degli hotel e resort. È una bella spiaggia, non troppo ampia ma non troppo stretta che offre splendide viste sul tramonto. Ed è lunga, da qui il nome. L’acqua, tuttavia, è per la maggior parte più scura che a Phuket anche se spesso dipende dalla stagione. Un’altra spiaggia popolare a Phu Quoc si chiama Sao Beach, ed è splendida: sabbia bianca e polverosa, onde delicate, ristoranti sulla spiaggia e persino alcune altalene nell’acqua per scattare foto davvero particolari. Ovviamente, questo scenario idilliaco attira grandi folle, soprattutto nel pomeriggio. Pianifica il tuo viaggio di conseguenza, e se vai in motorino, nonostante i cartelli ti dicano di farlo, non girare subito a sinistra quando arrivi in zona, è una strada privata e applicano tariffe di parcheggio esorbitanti. Prosegui dritto e ti ritroverai nella stessa spiaggia ma con un parcheggio gratuito.

Le strade di accesso private sono un enorme problema per le spiagge di Phu Quoc. Molte spiagge meravigliose sono ora accessibili solo ai turisti che pagano per alloggiare in queste fantasiose località come Bai Khem, una volta votata come una delle 50 migliori spiagge del mondo, ma ora inghiottita dal resort JW Marriot senza accesso a altre persone che non alloggino nella struttura.

Fortunatamente ci sono anche le belle spiagge di Ong Lang, Ganh Dau e Rach Vem, con poco o nessun sviluppo. Le acque intorno a Phu Quoc sono piuttosto basse e non c’è molto da vedere sott’acqua, quindi se sei a Phu Quoc per fare snorkeling devi dirigerti in altri luoghi come l’arcipelago di An Thoi. Se invece hai dei bambini piccoli con te o semplicemente ti piace fare un po’ di relax, allora troverai molti bei posti a Phu Quoc.

Quando si parla di bellezza della spiaggia e della qualità e della scelta in generale il vantaggio va ancora a Phuket questa forse è la ragione per cui le persone si sono riversate su quell’isola in milioni nel corso dei decenni.

Attività naturali

Prima o poi, ci stanchiamo tutti di andare in spiaggia e vogliamo qualcos’altro da fare durante la nostra vacanza, preferibilmente all’aperto e qui Phuket non delude. A nord-est dell’isola principale, c’è la baia di Phang Nga, costellata di piccole pareti rocciose, quasi verticali e numerose isole. Insieme a Ha Long Bay in Vietnam e El Nido a Palawan, è una delle baie più belle dell’Asia. Un giro in barca qui è semplicemente d’obbligo.

Phuket ha un aspro terreno montuoso (molto più di Phu Quoc, anche se la sua massima cima è più elevata rispetto a Phuket), quindi non c’è molto da fare nella parte. Ma sott’acqua, Phuket ha molto da offrire. Intendiamoci, seppur lontana dalla migliori destinazioni subacque del mondo, ci sono siti di immersione validi in tutta l’isola e, come già accennato, è possibile fare dello snorkeling nei bordi rocciosi delle spiagge.

Phu Quoc impallidisce in confronto a Phuket per quanto riguarda lo scenario sottomarino. Puoi comunque fare immersioni subacquee qui ma probabilmente non vale il tuo tempo e denaro a meno che tu non sia un principiante e desideri solo fare qualche immersione per acquisire pratica e sicurezza. Molto è dovuto alla pesca eccessiva, che non solo ha ucciso tutta la grande vita marina nel Vietnam del Sud, ma ha anche distrutto le barriere coralline. Resta da vedere se il governo vietnamita avrà abbastanza lungimiranza per ripristinare e proteggere le acque intorno a Phu Quoc. Phu Quoc vanta però alcune attività da fare all’interno come i percorsi nel suo ampio parco nazionale.

Convenienza

Sia il Vietnam che la Thailandia sono conosciuti come destinazioni economiche eccellenti, ma come confrontare le loro isole balneari a riguardo?

Entrambe le isole sono molto convenienti, anche se rispetto ai prezzi della terraferma, sono più costose. Volendo in entrambe puoi spendere fino a centinaia di dollari a notte per il tuo alloggio. Se sei il tipo di turista a cui piace la vita da albergo di lusso, Phuket (al momento) offre più possibilità di scelta dove concederselo.

Quando si tratta di fare i conti alla mano, Phuket oggi è leggermente più costosa. I prezzi degli hotel a Phuket si sono alzati e per la stessa tariffa di anni fa oggi devi accontentarti di alloggi che non sono fronte mare. A Phu Quoc, è ancora possibile trovare una sistemazione per a pochi passi da una spiaggia a un prezzo congruo, ma in generale (e questo è vero per il Vietnam nel suo insieme), la qualità degli hotel a prezzi simili sarà leggermente inferiore rispetto alla Thailandia.

Su ognuna delle isole, vorresti noleggiare una moto per spostarti. A Phuket, la tariffa è aumentata, ma è ancora molto conveniente a 4 o 5 euro al giorno, mentre in Vietnam è fino ad un paio di euro in più al giorno. Non un’enorme differenza a meno che non resti per settimane.

Il cibo a Phu Quoc è ancora abbastanza economico se fai acquisti in giro. A Phuket, a causa dell’elevato numero di turisti cinesi e russi benestanti, i prezzi, soprattutto per i frutti di mare, sono aumentati drasticamente. Per un pesce grigliato intero, preparati a pagare almeno 8 o 9 euro. A Phu Quoc, puoi ottenere del pesce delizioso, anche un dentice, per 5 o 6 euro. Personalmente trovo il cibo vietnamita più vario e generalmente più sano di quello thai ma questo è puramente soggettivo. Se hai voglia di qualcos’altro, entrambe le isole offrono una varietà di ristoranti di diverse cucine. Nella città di Duong Dong a Phu Quoc, così come nelle strade di Patong e Phuket Town, ci sono un sacco di scelte economiche per lo street food.

I prezzi per altri servizi, come tour, massaggi, bevande nei bar, sono piuttosto paragonabili tra le isole, quindi nel complesso sotto questo punto di vista siamo di fronte ad un pareggio sostanziale.

Nightlife e intrattenimento di Phuket e Phu Quoc

La città di Patong a Phuket è senza dubbio una delle località più famose del Sud-est asiatico per la sua possibilità di divertimenti e nightlife. La maggior parte dell’intrattenimento qui ruota attorno ai bar e discoteche su Bangla Road. Se il tuo viaggio è improntato principalmente alla ricerca del divertimento allora questo è il tuo posto. I villaggi vicini come Kamala, hanno anche la loro parte di bar, non arrivano agli “eccessi” di Patong che è veramente la città che non dorme mai. Quindi, ancora una volta, scegli bene dove alloggiare e anche se ti piace una intensa vita notturna, ci sarà il momento in cui avrai bisogno di pace e tranquillità, quindi scegli il tuo hotel con saggezza e preferibilmente fuori Patong.

Phu Quoc non ha nulla a che vedere con la nightlife di Phuket. Ma non è neanche completamente morta. Long Beach è fiancheggiata da bar – alcuni caratteristici e poco costosi alcuni eleganti e con DJ. La scena è piuttosto tranquilla durante la settimana, ma si anima nei weekend.

Sebbene la scena a Phuket al di fuori di Patong sia effettivamente paragonabile a quella di Phu Quoc, la vittoria dell’intrattenimento va a Phuket senza molti dubbi in merito.

Paesaggi e fotografie

Un classico dei ricordi di viaggio sono le fotografie, non importa che tu sia o meno un fotografo professionista ma a chi non piace condividere sui social qualche fotografia dell’isola tropicale che ha scelto per le sue vacanze? Come si confrontano quidn queste isole dal punto di vista di paesaggi, scenari epossibilita’ di fare scatti memorabili?

Bene, come ho già detto, la natura a Phuket è più spettacolare che a Phu Quoc, soprattutto grazie alla baia di Phang Nga. Phang Nga ha anche alcuni interessanti villaggi musulmani galleggianti, quindi qui c’è anche la gente e la vita quotidiana. Per non parlare della città di Phuket town con il suo vivace mercato.

A Phu Quoc, tuttavia, la vita di strada è molto più vivace e più autentica rispetto a Phuket. Barche da pesca nei fiumi, baracche di legno dei pescivendoli, bambini che corrono e donne che si affrettano nei mercati con i loro iconici cappelli “non-la”, tutto ciò rende la fotografia di strada in Vietnam e Phu Quoc molto gratificante.

Entrambe le isole offrono vedute del tramonto senza eguali, ma mentre a Phuket si vedono principalmente le spiagge, il mare e alcune rocce, a Phu Quoc ci sono diverse comunità di pescatori situate sulla costa di fronte ovest, che ti daranno la possibilità di scattare foto fantastiche.

Così, mentre le isole sono piuttosto paragonabili fotograficamente, forse un piccolo vantaggio in questo caso va a Phu Quoc, a causa della sua abbondanza di scene “vere” da immortalare.

E tu quale isola preferisci visitare? Fammi sapere lasciando un commento!

Pacchetti Vacanze Vietnam

PhuQuoc.it by Larok International Ltd. propone dei pacchetti vacanze in Vietnam comprensivi di hotels, tours con guida parlante Italiano, voli domestici, trasferimenti ed assistenza in Italiano 24/7

Pacchetto viaggio Vietnam da nord a sud e Phu Quoc

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Tour di Angkor e Saigon e soggiorno mare Phu Quoc

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Viaggio a Saigon, Delta del Mekong e Phu Quoc

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

INVIA UNA RICHIESTA

13 + 9 =

TOUR OPERATOR THAILANDIA

Larok international Co. Ltd.

TAT License XXXX
TAX ID XXXX

Rajapark Building 4th Fl.
Sukhumvit 21, Klong Toei,
Bangkok 10110 THAILAND

Chi Siamo

Recensioni

Pagamenti

Privacy

Contattaci

 

Offerte Vietnam

Tours Vietnam

Tours di Saigon

Scheda Tecnica Catalogo

Assicurazione Viaggio

Voli Vietnam